ADN Italia , nuova attivazione a San Marco Argentano.

ADN ITALIA comunica l’attivazione di una nuova postazione a San Marco Argentano (CS) riguardante il mux Telespazio TV 2 (UHF34) ; grazie a questa nuova attivazione , i canali del gruppo ADN ITALIA ed i canali di editori terzi presenti sul mux avranno maggiore copertura della provincia di Cosenza con un miglioramento in special modo nella copertura della Piana di Sibari.

Tv locali, Calabria: chiude Rete 3 Digiesse. Proprietà: colpa della mancanza di fondi regionali

Digiesse, la società cui fa riferimento l’emittente tv Rete 3 Digiesse con sede a Praia a Mare, sulla costa tirrenica cosentina, ha dato forfait. Si conferma così la situazione di grave difficoltà in cui operano molti operatori televisivi locali, soprattutto nelle aree del territorio italiano dove non si notano ancora i segni della ripresa economica.
“Nei giorni scorsi – ha spiegato il direttore responsabile, Gaetano Bruno, sulla pagina Facebook dell’emittente – la proprietà ci ha informato di dover sospendere ogni attività a partire dal 1° Aprile. Purtroppo la mancanza dei fondi regionali, venuti meno già a gennaio dello scorso anno, hanno pesato non poco sulle economie della Digiesse. Comprendiamo il rammarico della proprietà nel comunicarci questa notizia – commenta Bruno – dopo tanti anni e tanti sacrifici per garantire un servizio di informazione quotidiano su questo territorio come forse non c’era mai stato da parte di un’emittente privata per cosi’ lungo tempo.
Da parte mia consentitemi di ringraziare in primo luogo proprio la società per aver messo in piedi questo bellissimo progetto. Personalmente e’ stato un percorso di crescita importantissimo sia dal punto di vista personale che professionale. Ringrazio tutte le persone che negli ultimi nove anni hanno collaborato e soprattutto quelle che fino ad oggi hanno garantito la realizzazione dei prodotti giornalistici. Siamo andati sempre avanti nonostante tutto”, ha continuato il direttore della stazione che impiega 7 persone tra tecnici e giornalisti, aggiungendo: “Negli anni e’ calato numericamente l’organico a disposizione, sono venuti meno importanti strumenti per l’operatività quotidiana ma siamo sempre andati avanti riuscendo a garantire anche e soprattutto grazie ai collaboratori, la qualità e la quantità dei prodotti informativi”. “Da oggi in poi a questo territorio mancherà qualcosa”, ha concluso il giornalista.
Resta ora da vedere se i titoli amministrativi all’esercizio verranno rilevati da altri soggetti interessati a proseguire l’attività informativa sul territorio. (E.G. per NL)

Mediaset, accordo con Sky: i canali Premium anche sul satellite.

Mediaset, accordo con Sky: i canali Premium anche sul satelliteImportante accordo raggiunto tra Mediaset e Sky Italia, che prevede benefici per entrambe le società. I canali di cinema e serie tv di Premium diventeranno infatti visibili anche per tutti i clienti della piattaforma satellitare Sky Italia, generando un aumento dell’audience con ripercussioni positive sui ricavi pubblicitari Mediaset. Dall’altro canto Sky Italia incrementa l’offerta di contenuti di qualità ai propri abbonati.

In pratica sulla piattaforma satellitare di Sky approderanno cinque canali di cinema (Cinema, Cinema +24, Cinema Energy, Cinema Emotion e Cinema Comedy) di Premium, e quattro di serie tv (Joi, Action, Crime e Stories).In più, inizia una collaborazione tra le due società che estende a Sky Italia l’utilizzo della piattaforma pay Premium attiva sul digitale terrestre. A partire dal 1° giugno 2018, grazie alla capacità trasmissiva messa a disposizione dal gruppo Mediaset, Sky creerà una sua offerta televisiva a pagamento in digitale terrestre che combinerà una selezione dei canali Sky e Fox con i nove canali targati Mediaset. A questo pacchetto di canali di cinema, serie tv e intrattenimento, si potra’ aggiungere anche un altro pacchetto dedicato allo sport che includerà una selezione dei grandi eventi sportivi di Sky, anche in Alta Definizione.

Nel suo complesso, l’intesa di oggi permette a Mediaset di diventare editore su tutte le piattaforme, satellite pay compreso, e di creare nuovo valore grazie all’utilizzo da parte di terzi della propria piattaforma pay. L’intesa odierna rappresenta anche un nuovo passo avanti di Mediaset nel quadro della digital transformation di Premium iniziata con il piano “Mediaset 2020” presentato al mercato nel gennaio 2017.
In aggiunta, per conseguire l’obiettivo di accelerare e completare il processo di digital transformation in atto, Mediaset potrebbe valutare l’opportunità di ampliare il perimetro della partnership con Sky Italia all’area “Operation pay”, e cioè ad ambiti come la manutenzione tecnica, l’accesso condizionato, l’assistenza ai clienti, le attività commerciali e altre analoghe attività operative così da poter conseguire, in futuro, ulteriori benefici economici.

Con questa finalità Mediaset ha ottenuto da Sky Italia il diritto di opzione (senza obblighi di esercizio da parte di Mediaset) a cedere all’operatore satellitare, in una finestra temporale compresa fra novembre e dicembre 2018, l’intera partecipazione in una Newco nella quale sarà previamente conferito da Premium il ramo d’azienda costituito dalla piattaforma tecnologica di Premium (area “Operation pay”). Nel caso Mediaset decidesse di esercitarlo, il trasferimento della Newco a Sky Italia avrebbe luogo immediatamente e l’operazione sarebbe naturalmente sottoposta all’approvazione delle Autorità competenti (AGCM e AGCOM). L’eventuale esercizio del diritto di vendita non comporterà alcuna discontinuità all’attività di Mediaset Premium che continuerà a gestire la propria offerta e la propria base clienti.

Mediaset lancia 20, dal 3 Aprile il nuovo canale dedicato a film e serie tv

Mediaset lancia 20, dal 3 Aprile il nuovo canale dedicato a film e serie tvDa martedì 3 aprile, al numero 20 del telecomando, inizierà le trasmissioni il nuovo canale gratuito “20” edito dal Gruppo Mediaset. La posizione 20 – su cui punta esplicitamente il nome del canale – è decisamente pregiata. Dopo il tasto 9 la prima rete nazionale arriva sul telecomando proprio al numero 20 (dal 10 al 19 le emittenti sono locali e diverse di regione in regione).

Il debutto della programmazione avverrà con il match di Champions League “Juventus-Real Madrid” visibile sul “20” in esclusiva free (oltre che in modalità HD per gli abbonati Mediaset Premium). Il canale si accenderà alle 19.30 con i servizi pre-partita a cui seguirà alle 20.45 la telecronaca del match a cura di Pierluigi Pardo con Roberto Cravero seconda voce.

Si tratta di una proposta d’esordio di massimo interesse che ha l’obiettivo di attrarre il grande pubblico televisivo, invogliarlo a sintonizzare il canale e prendere confidenza con la programmazione. Dopo il debutto calcistico, il “20” si assesterà sulla programmazione tematica di serie tv e film pregiati, spesso in prima visione gratuita subito dopo essere passati in pay tv. Sul “20” saranno programmati solo serie tv innovative e cinema moderno di qualità, il genere che mancava nel panorama dei canali tematici free.

Già nel giorno d’esordio, martedì 3 aprile, dopo la partita della Juventus e il successivo “Speciale Champions League” esordirà in prima tv assoluta alle 23.50 la serie “The Girlfriend Experience” prodotta da Steven Soderbergh che andrà in onda nella nuova formula “tutte le sere”. Cioè con un appuntamento quotidiano di due episodi per 18 serate consecutive. Nelle giornate successive, altre serie in prima tv sia in prime time sia in seconda serata.

Tra le prime tv in prima serata: “The Sinner”, con Jessica Biel, due nomination ai Golden Globe, “The Last Kingdom” historical drama firmato BBC, “Taken” prequel della saga cinematografica di “Io vi troverò” con Jennifer Beals. Tra le prime tv in seconda serata: “The Girlfriend Experience”, “Mr. Robot”, “Agent X” prima serie da protagonista per Sharon Stone, “Blood Drive”, “Frequency”, “Proof”, “Hyde and Seek”. In day-time: serie celebri come “Suits” (probabile ultima apparizione da attrice di Meghan Markle, futura moglie del Principe Harry), “Person of Interest”, “Rizzoli & Isles”, “The Mentalist”.

Inedita infine la scelta del week-end: dedicare il sabato e la domenica a maratone con diversi episodi consecutivi di serie tv famose (sei puntate di fila il sabato pomeriggio, 13 la domenica). Una risposta al desiderio di “binge watching” del pubblico più moderno. Tra i titoli iniziali: “Rush Hour”, “Almost Human”, “Constantine”, “Lucifer”.

Il calcio tornerà sul “20” in occasioni particolari e sempre ai massimi livelli. Prossimi appuntamenti: otto match del Mondiale Russia 2018 della fase a gironi. Due partite in esclusiva ogni giorno da lunedì 25 giugno a giovedì 28, una alle ore 16.00 l’altra alle 20.00.

PUNTI DI FORZA –  La posizione LCN 20 su cui punta esplicitamente il nome del nuovo canale Mediaset è di forte rilievo. Dopo il tasto 9 del telecomando la prima rete nazionale è proprio al numero 20 (dal 10 al 19 le emittenti sono locali, diverse di regione in regione), che anticipa un canale noto e affermato (Rai4) posizionato al numero 21.

COSA CI SARA’? – Cinema e serie tv pregiati, spesso in prima visione free subito dopo essere stati visti in pay tv, ma anche prime tv assolute. Su 20 solo serie tv innovative e cinema moderno di qualità.

TARGET E POSIZIONAMENTO – Il mondo delle reti tematiche Mediaset copre in modo uniforme tutti i pubblici. Quello maschile alto e adulto (Iris), quello femminile giovane orientato al romanticismo (La5), quello femminile centrale-adulto che ama investigazione e poliziesco (TopCrime), quello maschile centrale e giovane (Italia 2). Il 20 vuole attirare un pubblico vasto, conquistando una forte posizione sull’audience centrale e giovane, la più interessante pubblicitariamente.

IN HD SOLO SU TIVUSAT – Juventus – Real Madrid in HD è in esclusiva satellitare su tivùsat. Il canale 20 di Mediaset parte con uno degli incontri di calcio più attesi della stagione.  Si inizia il 3 aprile con la diretta, dall’Allianz Stadium di Torino, dei quarti di finale della Champions League: gratis e in HD,  solo su tivùsat, preceduto  dalle informazioni, i collegamenti e le interviste del prepartita. Chi guarda abitualmente la televisione attraverso la parabola di casa, sarà testimone di una data storica: per la prima volta un grande incontro di calcio verrà trasmesso in esclusiva satellitare gratuitamente e in HD, basterà sintonizzarsi sul canale numero 20 di tivùsat. Al termine della partita Juventus-Real Madrid, il canale 20 comincerà la sua programmazione regolare ricca di film e serie televisive, una nuova grande occasione di intrattenimento per il pubblico di tivùsat. Con l’arrivo del canale 20 di Mediaset in HD, i canali visibili sulla piattaforma diventano 102, di cui 39 in HD.  Accedere a tivùsat è semplice e non richiede alcun tipo di abbonamento. Sono sufficienti un dispositivo certificato tivùsat HD (decoder o televisore con CAM), una parabola satellitare orientata su Eutelsat Hotbird 13° Est e la smartcard HD inclusa nella confezione del decoder o della CAM.

SERIE TV (cult, provocatorie, ironiche, drammatiche, action, fantasy, sci-fi, comedy, crime)

PRIME TV FREE IN PRIME-TIME

  • The Sinner, con Jessica Biel, due nomination ai Golden Globe;
    – Prima tv assoluta in chiaro.
    – Due nomination ai Golden Globe 2017: miglior drama serie e miglior attrice protagonista.
    – Jessica Biel, produttrice della serie (sposata con Justin Timberlake dal 2012 in una cerimonia che si è svolta Savelletri, in Puglia), interpreta Cora, una giovane donna che, colta da un impeto di rabbia, senza motivo e con estrema ferocia uccide un giovane sconosciuto.
    – Basato sull’omonimo romanzo della scrittrice tedesca Petra Hammesfahr, in Italia pubblicato da Giunti Editore.
    – È il serial più visto della stagione su USA Network.
  • The Last Kingdom, firmata BBC;
    – Historical drama realizzato dalla stessa casa di produzione di Downton Abbey, la Carnival Films.
    – Basata sulla collana di romanzi best seller Le storie dei Re Sassoni di Bernard Cornwell, la serie è nata dalla coproduzione tra BBC America e BBC Two.
    – Ambientato nel regno di Northumbria del IX secolo d.C., nel periodo in cui l’Inghilterra è quasi interamente soggiogata dalla supremazia vichinga. Il giovane Uhtred, rapito dai vichinghi, cresce come uno di loro e, diventato adulto, è sempre in bilico tra le due culture genitrici. Suo unico obiettivo, riconquistare il suo ruolo a Beddanburgh.
  • Taken, prequel della saga cinematografica di Io vi troverò, con Jennifer Beals;
    – Basata sulla trilogia cinematografica Taken, la serie è il prequel del primo film.
    – Clive Standen (Vikings) è un giovane Bryan Mills, il personaggio interpretato da Liam Neeson nella fortunata pellicola.
    – Luc Besson figura tra i produttori; nel cast anche Jennifer Beals.
    – Il soldato Bryan Mills è scosso da una tragedia personale e, per superare il dolore, decide di cercare la vendetta diventando uno spietato agente della CIA.

PRIME TV FREE IN SECONDA SERATA

  • The Girlfriends Experience, prodotta da Steven Soderbergh
    – Prima tv assoluta.
    – Steven Soderbergh, che figura come produttore,ha diretto l’omonimo film da cui la serie è tratta.
    – La protago nista Riley Keough è la prima  nipote di Elvis Presley e Priscilla Presley; modella,ha sfilato per Dolce&Gabbana ed è apparsa sulla cover di Vogue con la mamma (Lisa Marie Presley) e la nonna (Priscilla); nominationai Golden Globes e Elle Women in HollywoodAwards 2017.
    – Nella 1ª stagione, una studentessa entra nel mondo delle escort di lusso; la 2ª è incentrata su due storie parallele, collegate solo in parte al mondo delle escort.
  • Agent X, prima serie da protagonista per Sharon Stone;
    – Prima serie da protagonista per Sharon Stone, che interpreta il vice presidente degli Stati Uniti d’America, alle prese con casi di spionaggio talmente delicati che né CIA né FBI possono gestire.
    – Stone è impegnata nella serie come produttrice esecutiva; l’ideatore è W. Blake Herron,
    già complice del successo di Bourne Identity al cinema.
    – Walter Nudo compare nel 9° episodio come guest-star.
  • Blood Drive, sangue, sesso, parodia, provocatoria, divertente, estrema;
    – Provocatoria, divertente, estrema, mescola sangue, sesso, parodia; la serie è ispirata al cinema Grindhouse Anni ’70, combinando splatter, action e humor nero.
    – La sceneggiatura dell’episodio pilota, apparsa per la prima volta su Blood List (sito che segnala script thriller e horror non ancora prodotti e votati da professionisti del settore), è stata giudicata «una delle migliori dell’anno».
    – In un distopico e post apocalittico futuro prossimo, le auto al posto della benzina vanno a sangue umano; protagonisti, un ex poliziotto (il supersexy Alan Ritchson) ed una pericolosa femme-fatale (l’esplosiva Christina Ochoa).
  • Frequency, remake dell’omonimo film;
    – Ispirata all’omonimo film, la serie narra del detective della polizia di New York Raimy Sullivan (Peyton List), che scopre di poter parlare con il padre Frank, anche lui poliziotto, morto nel 1996, grazie ad una radio ad onde corte. Assieme iniziano a lavorare su un caso irrisolto da decenni…
    – La canzone degli Oasis Wonderwall è presente nel primo episodio della serie e List è nel video di If I Had A Gun di Noel Gallagher.
  • Proof, con Jennifer Beals e Matthew Modine;
    – Con Jennifer Beals (cameo in Caro Diario di Nanni Moretti, grande amica di Massimo Troisi per il quale ha organizzato una retrospettiva al Moma di New York) e Matthew Modine (Coppa Volpi a Venezia, Birdy, Full Metal Jacket, America oggi, Too Big Too Fail, Stranger Things).
    – Carolyn Tyler è un chirurgo la cui vita è stata sconvolta dalla tragica morte del figlio, che riceve una proposta davvero insolita dal magnate Ivan Turing, malato incurabile. Indagare cosa si nasconda dopo la morte, al confine tra il mondo dei vivi e di chi non c’è più.
  • Heroes Reborn, conclusione della saga;
  • Hyde and Seek, crime australiano.
    – Crime australiano.
    – Nel cast, la moglie di Hugh Jackman, Deborra- Lee Furness, che interpreta il capo dell’Antiterrorismo dei servizi segreti Claudia Rossini.
    – Al centro della trama, la minaccia del terrorismo jihadista e, sullo sfondo, una storia di attrazione tra colleghi: il protagonista, dopo aver perso un collega ed amico in un attentato, è in crisi matrimoniale…

PRIME TV FREE IN ACCESS PRIME-TIME

  • Homeland, le prime 5 stagioni di una delle migliori serie del decennio.
    – Prima tv assoluta in chiaro per le prime cinque stagioni della serie targata Showtime.
    – Basata sulla serie israeliana Hatufim, creata da Gideon Raff, è considerata una delle migliori del decennio (due Golden Globes, tre Emmy e svariati altri premi).
    – Protagonista Carrie Mathison (Claire Danes), agente della CIA del Centro Antiterrorismo affetta da disturbo bipolare.

DAY TIME

  • Suits (ultima apparizione di Meghan Markle, futura moglie del Principe Harry);
  • Person of interest;
  • Rizzoli & Isles;
  • The Mentalist

DAY TIME MARATONE WEEK-END

(anche 13 episodi consecutivi la domenica o 6 il sabato pomeriggio)

  • Rush Hour;
    – Action comedy che propone, in versione seriale, la nota saga con Jackie Chan e Chris Tucker.
    – Nomination agli Emmy per i migliori stunt.
  • Almost Human;
    – Il futuro immaginato da J.J. Abrams, per una serie che strizza l’occhio ad Isaac Asimov e Philip Dick, oltre ai film RoboCop e Alien Nation, scritta da J.H. Wyman (Fringe).
    – Candidata agli Emmy per gli effetti speciali, vede protagonisti Karl Urban (Star Trek, Il signore degli anelli) e Michael Ealy (Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee e Sette anime di Gabriele Muccino).
    – Nel 2048, la scienza ha permesso di affiancare ai poliziotti di Los Angeles una serie di androidi del tutto simili agli esseri umani: la decisione è stata presa dopo che la criminalità ha raggiunto una crescita esponenziale del 400%.
  • Constantine;
  • Lucifer.

ALTRE SERIE

  • Suits;
    – Legal drama principesco (una delle protagoniste è Meghan Markle, futura moglie di Harry d’Inghilterra), che ha riscritto le regole del genere e conquistato pubblico e critica.
    – Protagonisti della serie ambientata a New York, lo squalo del foro Harvey Specter, uno dei più importanti e spietati avvocati della Grande Mela, e Mike Ross, giovane dotato di una memoria prodigiosa; l’assunzione del rampante Ross darà vita ad una strana coppia legale…
    – Nel cast, Gabriel Macht (in gioventù ha partecipato ad uno spettacolo teatrale con Monica Lewinsky) e Patrick J. Adams (ruoli in Lost, Lie to Me, Pretty Little Liars; con Suits ha guadagnato una nomination agli Screen Actor Guild Awards).
  • Mr. Robot;
    – È il cyber-thriller più mainstream della TV: ha anticipato le rivelazioni di WikiLeaks e letto la salita al potere di Trump come effetto perverso del processo iniziato dalle azioni dell’hacker Elliot.
    – Grande il riscontro tra il pubblico degli appassionati e sorprendente il successo di critica, con la vittoria di due Emmy, due Golden Globe e tre Critics’ Choise Television.
    – Nel serial più complesso, ambizioso e cupo del piccolo schermo, tutti i titoli degli episodi sono scritti in leet – inglese codificato, contraddistinto dall’uso di caratteri non alfabetici al posto delle lettere, e termine derivato da élite, perché chi usa questa forma si distingue da chi non ne è capace – e ciascuno termina con un’estensione di file di sicurezza.
  • Battlestar Galactica;
    – Serie parte dell’omonimo franchise creata da Ronald D. Moore, quale remake di Galactica (1979).
    – Acclamata dalla critica, ha vinto un Peabody Award e un Program of the Year Award della Television Critics Association, più numerose nomination agli Emmy per sceneggiatura e regia.
    – Nel cast, Edward James Olmos (Blade Runner) e Mary McDonnell (Major Crimes, nomination all’Oscar per Balla coi lupi e Amori e amicizie).

FILM (action, comedy, crime, sci-fi, fantasy, adventure, cult)

  • Blood Father,  1^TV ASSOLUTA
    Mel Gibson torna a vestire i panni iconici del bastardo in canotta, per un omaggio al cinema di genere, che l’attore doppio premio Oscar ripropone
    con eccezionale carisma. Golden Tomato Awards (assegnato da Rotten Tomatoes, basandosi solo su recensioni professionali e sul voto dei critici) come secondo miglior film d’azione del 2016.
  • Last Vegas1^ TV
    L’addio al celibato di un gruppo di ultra-settantenni, che ritrova la voglia di vivere e – soprattutto – di folleggiare… Nel cast, Michael Douglas, Robert De Niro, Morgan Freeman, Kevin Kline.
  • Nonno scatenato1^ TV
    Risate assicurate con il film che ai Razzie Awards 2016 è stato candidato nelle categorie peggior film, peggior attore, peggior attrice non protagonista e peggior sceneggiatura (ma che non ne ha vinto nemmeno uno…). Con Robert De Niro e Zac Efron (nonno e nipote), Dermot Mulroney, Danny Glover.
  • Godzilla;
    Diretto da Gareth Edwards, poi regista di Rogue One – A Star Wars Story. Reboot della serie, uscito al cinema in coincidenza con il 60° anniversario della nascita di Godzilla. È il primo capitolo della serie MonsterVerse, un franchise crossover con la serie di King Kong, composto anche da Kong: Skull Island (2017) Godzilla: King of Monsters (2019) e Godzilla vs. Kong (2020). Nel cast, Bryan Cranston (Breaking Bad, canditato all’Oscar per Trumbo) e Joseph Gordon-Levitt.
  • Interstellar;
    Cult immediato, diretto da Christopher Nolan. Oscar per i migliori effetti speciali e quattro candidature per la miglior colonna sonora, il miglior montaggio sonoro, il miglior sonoro e la miglior scenografia. Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow, Casey Affleck, Matt Damon, Timothée Chalamet. Musiche di Hans Zimmer.
  • Mad Max – Fury Road;
    Sei Oscar per la rinascita del mito di Mad Max (e film australiano che ha vinto più Oscar in assoluto): miglior montaggio, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro, miglior scenografia, migliori costumi, miglior trucco e acconciatura. Miglior film del 2015 per Metacritic e Rotten Tomatoes, è il quarto capitolo della serie di Mad Max. Con Charlize Theron e Tom Hardy.
  • John Wick;
    Cult istantaneo, con Keanu Reeves, Willem Dafoe e Ian McShane. Uno dei migliori action “d’autore” degli ultimi anni, dove l’ex killer John Wick è costretto a tornare al suo vecchio mestiere dopo che gli è stata rubata l’auto e ucciso il cane. Tra i produttori figura Eva Longoria (Desperate Housewives).
  • Batman Begins + Il Cavaliere Oscuro + Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno;
    La The Dark Knight Trilogy di Christopher Nolan vede Batman in un contesto moderno, rispetto alle precedenti incarnazioni, per renderlo più realistico. Reputata una delle migliori saghe cinematografiche sui supereroi e senza dubbio i migliori film sull’Uomo Pipistrello mai realizzati. Alcune scene de Il cavaliere oscuro e un terzo di quelle de Il cavaliere oscuro – Il ritorno sono state realizzate utilizzando cineprese IMAX. Nel cast, Christian Bale, Michael Caine, Gary Oldman, Morgan Freeman.
  • Ex Machina;
    Esordio registico di Alex Garland (Annientamento, distribuito al cinema solo negli Stati Uniti, Canada e Cina, e dopo 19 giorni su Netflix, e autore del bestseller The Beach da cui è stato tratto l’omonimo film con Leo DiCaprio). Oscar per gli effetti speciali per uno dei film di fantascienza tra i più apprezzati degli ultimi anni. Con Alicia Vikander (attualmente sul grande schermo con Tomb Raider). Musiche di Geoff Barrow dei Portishead.
  • DivergentInsurgenceAllegiant;
    Cult immediato, diretto da Christopher Nolan. Oscar per i migliori effetti speciali e quattro candidature per la miglior colonna sonora, il miglior montaggio sonoro, il miglior sonoro e la miglior scenografia. Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow, Casey Affleck, Matt Damon, Timothée Chalamet. Musiche di Hans Zimmer.
  • Pacific Rim;
    Cult diretto da Guillermo del Toro, il trionfatore degli ultimi Oscar con La forma dell’acqua. Il film prende ispirazione dai KaijÅ«, colossali mostri del cinema giapponese, e dai vari mecha (robot) presenti in numerosi anime (film d’animazione) e manga (fumetti). Il sequel è appena uscito al cinema. Con Charlie Hunnam, Idris Elba, Ron Perlman, Clifton Collins Jr., Diego Klattenhoff.
  • Lucy;
    Cult totale, diretto da Luc Besson. Dopo aver involontariamente assorbito del CPH4 sintetico, Lucy acquista straordinarie capacità fisiche e mentali, aumentando a dismisura le capacità del proprio cervello. Inizia così il suo viaggio ai confini della realtà… È il più grande incasso di sempre per un film di produzione francese ed è anche il più grande incasso di sempre per un film di produzione non americana. Con Scarlett Johansson e Morgan Freeman.
  • Io, Robot, ispirato all’omonima antologia di Isaac Asimov;
    Classico ispirato all’antologia Io, Robot dello scrittore di fantascienza Isaac Asimov, in cui vengono descritte le Tre leggi della robotica che regolano il rapporto tra uomini e robot. Nel 2035, i robot positronici sono ormai diventati un articolo domestico come un altro, alla portata di tutti ed in tutte le case. Il mondo attende l’arrivo dei nuovissimi NS-5… Con Will Smith e Shia LaBeouf.
  • Io sono leggenda;
    Sempre nel cuore dei fan, il film è ambientato in un futuristico 2012. Il protagonista sembra essere l’unico sopravvissuto ad una spaventosa epidemia generata dal virus del morbillo geneticamente modificato, originariamente concepito per combattere il cancro… Con Will Smith, cameo di Emma Thompson.

Fonte : digital-news