Tv. Fuori le frequenze dalla concessione alla RAI

Il ministero dello Sviluppo Economico assegna alla concessionaria la capacità trasmissiva necessaria”: questo è quanto si legge, secondo Repubblica, all’articolo 7 della bozza di provvedimento in studio al Consiglio dei Ministri per la concessione del servizio pubblico alla RAI.
Una frase che potrebbe pesare come un macigno perché, in nessuna parte del testo, pare si parli di frequenze, parola scomparsa per far posto, appunto, alla “capacità trasmissiva”. Questo passaggio, continua il giornale del gruppo L’Espresso, sarebbe il mezzo con cui spianare la strada al sempre discusso operatore di rete unico: in questo modo, infatti, la RAI non avrebbe più la titolarità di diritti d’uso ma solo quella dell’autorizzazione alla fornitura di servizi di media audiovisivi. Il provvedimento farebbe seguito a quello del 2015 quando, nell’ambito della liberazione delle frequenze interferenti con l’estero, fu predisposta una doppia gara: una per fornitori di contenuti e una per operatori di rete, decisione che Antonello Giacomelli, sottosegretario al Mise con delega alle Comunicazioni, definì “un passo decisivo verso la separazione operatori di rete-fornitori di contenuti”. Il testo del già citato articolo, fa presupporre l’intenzione di estendere questo approccio all’intero mercato italiano; la cosa assume, fra l’altro, una certa importanza nell’ambito della questione 700 MHz, offrendo la possibilità per chi possiede diritti d’uso validi per date successiva al 2022 (termine ultimo per la liberazione delle frequenze) di liberare gli asset ottenendo un opportuno indennizzo. (E.V. per NL)

DTT. Mediaset: possibile closing per l’LCN 20

Andrà a Mediaset il canale 20, fino ad oggi in mano a Retecapri e che, come già segnalato nelle scorse settimane su questo periodico, era prossimo ad una vendita verso non meglio identificati acquirenti.
La coda del Biscione aveva già fatto capolino un paio di volte nelle discussioni riguardanti le sorti dell’lcn 20 e, dopo la vendita del 45 e del 55 a Sony, pare che il canale con la numerazione più bassa si trasferirà proprio a Cologno. Secondo le prime indiscrezioni, la nuova rete dovrebbe entrare nel portafoglio di Mediaset per una cifra che si aggirerebbe intorno ai 10 milioni (quindi ad un prezzo inferiore a quello che si ritiene sia quello di mercato) ma, soprattutto, potrebbe ospitare un canale che oggi fa parte dell’offerta Premium, forse per promuoverne i contenuti o, ancora, per iniziare quello smantellamento della pay tv che si fa sempre più probabile dopo la decisione di rinunciare al calcio e di permettere ad altri operatori di accedere al palinsesto; il più chiacchierato dei possibili canali prossimi al debutto sul ventesimo canale, pare sia Premium Action. Al canale 20 si erano interessato, negli scorsi mesi, anche il Gruppo Cairo, per una probabile rete collegata al Corriere della Sera. ( E.V. per NL)

Teleuropa : prime attivazioni del mux Regionale

Buone nuove per chi aspettava notizie sul nuovo mux regionale da parte di Teleuropa dopo la vittoria nella graduatoria per l’assegnazione quinquennale del 58 UHF  in tutta la Calabria.
Nella giornata di oggi , quasi in sordina , è stato attivato sulla suddetta frequenza dalla postazione di M.Poro il mux Teleuropa Network .
Il mux al momento non è altro che la copia di quello già presente sempre dalla stessa postazione sul 39 UHF ; a causa di ciò la sua sintonizzazione è soggetta a come il decoder interpreta il contenuto ; alcuni sovrascrivono la prima frequenza sintonizzata , altri tengono conto solo della prima oppure  in rari casi , visti come 2 mux differenti .
Seppur con contenuto uguale , i 2mux hanno però parametri trasmissivi diversi ; mentre sul 39 il bitrate totale del mux è di 27Mbit (6 liberi) , sul 58 sono 22Mbit( 1 libero); ciò è dovuto al fatto che sul 39 l’intervallo di guardia è settato ad 1/32 invece di 1/4 , mentre fec (3/4) e modulazione (qam64) risultano identiche.

Di seguito i valori di potenza e qualità dei 2 mux.
39UHF – 58dBuV , S/N 31.2dB , Ber 1.0 E-8
58UHF – 54dBuV , S/N 26.2dB , Ber 1.2 E-5 ~ 1E-8

RivoluzioneRai . Dal 5 febbraio addio Raisport2 , benvenuta RaiSport+HD

  • Come anticipato da alcuni siti del settore (tra i quali digital-forum) , la Rai cesserà la trasmissione di RaiSport2 (LCN58 – Mux Rai2 UHF30) il 5 febbraio tra le ore 7 e le 8. Questa operazione , oltre a contenere i costi della testata sportiva della televisione di stato , farà in modo che la versione HD di Raisport1 (Mux Rai4 – UHF40) , relegata adesso alla LCN 557 , venga trasferità sulla LCN 57 diventando RaiSport+ HD . Al 58 verrà posto l’attuale Raisport1 (UHF30) che per la maggior parte del tempo trasmetterà in simulcast con RaiSport+HD e cambierà denominazione perdendo l’1 finale .

Nel mux Cairo2 (UHF25) , inserite due copie di La7 e La7d con LCN 107 e 229 ; i cartelli con la stessa LCN , presenti nel mux TIMB3 (UHF48) verranno rimossi il 15 febbraio.

Nel mux ReteA2 (UHF42) la programmazione di AirTV (LCN237) è stata sostituita con quella di Zeta2.

Nel mux Timb2 (uhf55) inserito un cartello del nuovo canale CasaDesignStili con Lcn223( ex Alice Cucina)

Problemi di overflow per Il mux Ten (Uhf39); nessuno dei canali é al momento visibile.

Il reparto tecnico di VideoCalabria (UHF28) riaccende oggi  le postazioni di PietraPennata e M.Scrisi , spente in precedenza per guasto ; sul mux riparte Shopping TV (LCN164) , in precedenza a schermo nero.

Sul mux RTI B (UHF43) , viene rimosso il canale mai partito Telespazio News per far posto a tre copie di Amici di Medjugorie TV con LCN 81 , 824 e 195 ; inserite inoltre 2 copie di RTI (LCN12) con LCN613 e 661,

Nel mux 7Gold Calabria (UHF31),viene inserito con LNC616 il canale 77 in rosa , viene rimosso Radio Italia TV (LCN70) ed inserita la versione HD con LCN570.

RadioJukeBox TV presente nel mux Telespazio TV 1 (UHF34) si sposta sulla LCN87.

Inserito nel Mux Telemia (UHF21) , un clone di Telemia Extra (LCN685) con ID Telemia +2 e LCN219. Nello stesso mux risultano assenti i flussi MPEG di GS News 24 (LCN95) e TeleTebe (LCN293), mentre FimminaTV (LCN634) è al momento a schermo nero.

Permane l’assenza del segnale del mux TeleRadioSperanza (UHF23 – Vibo Valentia)

Matrix TV alla conquista di Calabria e Sicilia , ottenuta LCN76 nelle 2 regioni.

Con una mossa a sorpresa , il gruppo A.D.N. , sempre in movimento ed in continua espansione , ottiene in Calabria e Sicilia la LCN unica ed interregionale 76.

Questa mossa ha fatto si che l’emissione di Matrix TV sia stata separata da Medjugorie TV e diventi autonoma , diventando così il canale Vetrina del Gruppo A.D.N. ; infatti da questo momento nuove idee e nuovi sviluppi vedranno la luce su Matrix TV alla LCN76.

In Sicilia ,grazie alla copertura regionale del mux 7Gold (UHF33) sono visibili Matrix TV alla LCN76 ed alla LCN 299 MiSposo TV .

Amici di Medjugorie TV rimane al momento visibile in Calabria sui mux del gruppo ( Telespazio 1/2 TV (UHF 51 – 53) e Calabria TV (UHF53) , alle LCN 81 , 195 e 824 , dove per altro è presente il nuovo Matrix TV.

L’articolo verrà aggiornato a breve con gli screenshot del nuovo canale.

Addio di La7 a Persidera

Come già noto da tempo , La7 e La7d hanno terminato le proprie trasmissioni sul mux TIMB3 per essere disponibili solo sul mux di appartenenza “Cairo2” (UHF25) insieme ai vari servizi interattivi; cessano di esistere “Cubovision” e “Portale Servizi Telecom”.
Sul Timb3 (UHF48) sono presenti al posto delle ex LCN7 , 29 e 229 un cartello informativo che invita alla ri-sintonizzazione, mentre sulla LCN107 proseguono fino al 15/01 le trasmissioni di La7 con in sovrimpressione un messaggio indicante la data della cessazione delle stesse.

Rimosso dal mux ReteA1 (UHF44) il clone di Nove con LCN509 .
Inserito sul mux Timb2 (UHF60) la versione in alta definizione del canale Discovery  “Nove HD” con LCN509 , mentre viene rimosso dal mux  Top Calcio (LCN62) che rimane sul mux ReteA2.

Nel mux Telemia (UHF21) e nel mux RTC , schermo nero per TeleJonio (LCN73). Inoltre si segnala come non funzionante lo streaming dell’emittente.

Schermo nero anche per Shopping TV (LCN164) nel mux VideoCalabria (UHF28) ; il canale sembra aver cessato le sue trasmissioni sia via Sat che nel resto d’Italia a causa di problemi giudiziari dell’editore.

Spento dal primo gennaio il mux TeleradioSperanza (UHF23) da Vibo Valentia.

Nel mux Telespazio TV 2 (UHF34) , i canali 7Gold (LCN77) e Gold78 (LCN78) hanno effettuato il passaggio al formato 16/9 ; inserito nello stesso mux il canale 165 (LCN165).

Nel mux RTI B (Telereggio UHF43) , inseriti EsseTv (LCN112) e Telespazio TV News (LCN649) momentaneamente senza flusso Mpeg2.

In data 3 gennaio 2017 , blackout di poche ore a causa di lavori Enel per la quasi totalità delle postazioni operanti da M.Poro (VV) ; rimasti attivi i mux Persidera , Mediaset , La3 , Dfree e Video Calabria. Situazione ritornata alla normalità alle 17.00 circa.

Dalla postazione di Capo Spartivento/Pietrapennata , spento il mux 7gold Calabria (UHF31) ; partite sullo stesso mux le trasmissioni del canale “77 in rosa” Joint venture tra 7gold e Lady Channel.

La C – Di nuovo operativa la postazione di Vibo Valentia.

Nella giornata di ieri (29/12/2016) , a causa di problemi occorsi alla postazione di Vibo Castello , si è verificato uno stop alla corretta emissione del mux La C (UHF33 – LCN19) e del segnale che dalla sede di La C alimenta l’emissione del proprio canale  inserito nel mux VideoCalabria .
Seppur rallentati da un iter autorizzativo/burocratico dovuto allo stato di sequestro della postazione , i tecnici incaricati da La C sono intervenuti nel più breve tempo possibile ripristinando dapprima la corretta emissione verso la sede di VideoCalabria ed effettuando i dovuti interventi per il ripristino dell’emissione del proprio mux  contenente anche la versione HD  del canale (LCN519) e  La C News HD (LCN213) , ripristino avvenuto in nottata . Al momento sono in corso test per verificare la corretta emissione del proprio mux sul 33UHF.

Sony e Discovery interessate a tre LCN nazionali di Retecapri?

Dopo un periodo di relativa calma ricominciamo i giochi a riguardo degli LCN nazionali più appetibili, primi fra tutti quelli di Retecapri (20, 45, 55 e 66), con il testa il 20, al quale si erano interessati un po’ tutti: da Mediaset a Sky, da Discovery a Scripps.
Questa volta le indiscrezioni vorrebbero interessamenti da parte dei giapponesi di Sony (già sul sat di Sky Italia con i canali Axn HD, Axn+1 e Axn Sci-Fi) per gli LCN 45 e 55 per il lancio di due nuovi canali con target bambini e cultura. Ma,  secondo il quotidiano MF – Milano Finanza, anche il gruppo Viacom (già editore anche di Paramount Channel in collaborazione con Sky) starebbe studiando il lancio di un nuovo programma in chiaro per il target maschile, mentre analoga strategia starebbe adottando Discovery Italia (fornitore di contenuti con Nove, DMax e Real Time) per un canale sportivo. Entrambi i player starebbero valutando le disponibilità sul mercato, tra le quali quella dell’appetibile 20 di Costantino Federico. (E.G. per NL)

Addio Radio Cosenza Centrale , benvenuta Radio Freccia

Da radiotvcalabria.it

Così come accaduto a Radio King International di Palmi , che a settembre ha spento per sempre i suoi microfoni a causa della crisi della raccolta pubblicitaria , cedendo i suoi storici 90.0Mhz a Radio MonteCarlo , da oggi un altro pezzo di storia della Radiofonia calabra ha dovuto abdicare e cedere le sue frequenze a Radio Freccia , la nuova emittente di casa Suraci dedicata al mondo del Rock.
Stiamo infatti parlando di Radio Cosenza Centrale ,che fin dagli anni 80 è stata fonte di ispirazione per altre realtà radiofoniche calabre e che si contraddistingueva per la sua ricerca della perfezione e purezza del suono.
Già da oggi è infatti possibile ascoltare sulle ex-frequenze di Radio Cosenza Centrale la nuova radio made in RTL , RadioFreccia.
Curiosamente è possibile ascoltare Radio Freccia anche nella piana di Gioia Tauro sull’ex frequenza di Radio Padania Libera e Zeta l’italiana sui 101.7Mhz anche se le informazioni RDS indicano al momento quest’ultima.

Diario TV Calabria Social

Ricordiamo a tutti gli utenti del sito che potete inviarci le Vostre segnalazioni , oltre che nell’area dedicata dell sito anche tramite Facebook cliccando “Mi piace” alla pagina DiarioTV  o inviando un messaggio via Whatsapp al numero +393505226455.
Inoltre è attivo su Telegram il canale informativo @diariotv dove potrai ricevere gli aggiornamenti agli articoli pubblicati sul Blog.

TelegramTelegram @diariotv
Seguici sul nostro canale Telegram
FacebookDiarioTv su Facebook.
Metti “Mi Piace” alla nostra pagina
WhatsApp
DiarioTV @ WhatsApp
+393505226455
Inviaci le tue segnalazioni via Whatsapp al 3505226455
(Solo Messaggi)