Rivoluzione Rai: nel 2016 su satellite 11 canali HD e un can

Sezione dedicata ai nuovi canali free e pay ed a chi non si ferma al solo digitale terrestre.

Moderatore: Portoricano

Rispondi
Avatar utente
caby66
Messaggi: 398
Iscritto il: 25/07/2013, 13:19

Rivoluzione Rai: nel 2016 su satellite 11 canali HD e un can

Messaggio da caby66 » 20/10/2015, 16:44

Rai annuncia al convegno degli installatori Tivusat un ambizioso piano che coinvolge il satellite: entro il 2016 arrivano 11 canali HD e, probabilmente, un canale sperimentale 4K. Inutile pensare al DVB-T2: l'alta definizione passa dal satellite.

Venerdì 16 ottobre si è tenuto a Bologna un meeting per installatori Tivusat: oltre alle novità del servizio satellitare, che divulgheremo nei prossimi giorni, ha fatto clamore la "bomba" sganciata da Daniele Rascio di Rai, nuovo responsabile della struttura satellitare della TV pubblica. Rai si sta preparando a rivoluzionare la televisione italiana con un ambizioso piano di sviluppo su satellite che partirà a gennaio 2016: alla fine del prossimo anno gli italiani che ricevono la TV via satellite e hanno un decoder Tivusat HD potranno godere di 11 canali HD e di un canale sperimentale in Ultra HD che sarà attivato a fine 2016 / inizio 2017.

Un progetto ambizioso che verrà diviso in più parti: a gennaio i canali HD passeranno da 4 (Rai 1 HD, Rai 2 HD, Rai 3 HD e Rai Sport 1 HD) a 7, e ai canali già presenti si uniranno infatti Rai Movie HD, Rai Premium HD e Rai 4 HD.

La piattaforma satellitare si evolverà una seconda volta ad agosto, in occasione dei Giochi Olimpici di Rio: Rai avrà tre canali dedicati alle Olimpiadi,con i quali darà copertura in HD delle Olimpiadi.

A settembre ad altri 4 canali: Rai 5 HD, Rai News 24 HD, Rai YoYo HD e Rai Gulp HD.


Il canale Ultra HD sarà sperimentale e codificato in HEVC: se verrà confermato, potranno vederlo alla fine del prossimo anno coloro che hanno un TV Ultra HD di ultima generazione con tuner sat compatibile HEVC, anche se restano da capire le sorti del codec dopo la vicenda HEVC Advance.

Una offerta incredibile per qualità e varietà: ad oggi sul digitale terrestre possiamo contare solo 7 canali HD divisi tra i tre editori, Rai, Mediaset e La7, e gli 11 canali Rai sono un chiaro esempio di come il satellite sia l’unica via possibile per alzare la qualità nel minor tempo senza richiedere investimenti eccessivi. L’annuncio, inoltre, potrebbe aiutare a digerire meglio la riforma del canone Rai annunciata nei giorni scorsi: pagare il canone non piace a nessuno, ma si paga più volentieri sapendo che il canone viene utilizzato per sviluppare la TV sia sotto il profilo dei contenuti sia sotto quello tecnologico. Anche perché, è bene ricordarlo, ad oggi sui i canali HD vengono spesso trasmessi contenuti che HD non sono: si spera che Rai possa far seguire agli annunci anche i fatti.

Il futuro della televisione in Italia sembra ormai tracciato: dopo Sky, che ha fatto del satellite la sua casa, e Tivusat, che può contare su 2.5 milioni di card attivate, arriva ora una offerta Rai che alza di molto il valore di Tivusat. La piattaforma free, nata come ancora di salvezza per coloro che non ricevono il digitale terrestre, sta diventando ora una piattaforma gratuita più convincente del digitale terrestre stesso, e non dimentichiamoci che a fine anno arriverà anche Mediaset con l'offerta Premium via sat. Inutile preoccuparsi di DVB-T2: i soldi necessari per installare una parabola sono sicuramente spesi meglio.


Fonte : D.DAY.it
Gentilmente , gli utenti sono pregati a non lasciare commenti offensivi , grazie.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite